Libreria Leggermente

[advancedgallery]

FIRENZE

Nuova apertura a Firenze a inizio 2015 della libreria di Alessandra Raddi, giovane libraia con la passione per la scrittura e più di qualche opera nel cassetto.
Ecco come ne ha dato notizia il sito fiorentino “055Firenze.it”:

Tempi difficili per il vecchio e buon libro stampato?
Ebook e tablet stanno prendendo il sopravvento?
C’è chi non la pensa così e, nonostante il periodo non roseo per l’economia italiana, si butta in una nuova avventura aprendo una libreria.

Si chiama Alessandra Raddi e un paio di settimane fa ha aperto la Libreria Leggermente in viale Talenti a Firenze.

Una forte passione per la lettura e la scrittura, un po’ di incoscienza e un quartiere ricco di lettori hanno spinto la 28enne fiorentina ad aprire la libreria.
“Il nome è venuto fuori spontaneamente – ha detto Alessandra – mi piaceva l’idea della lettura a mente leggera. Penso che debba essere uno svago, oltre che un necessario dovere scolastico. Sono convinta che esita un libro per tutti, oltre che non si possa essere tutti dei lettori forti. Chi non legge, forse, non ha ancora trovato il genere o lo stile che lo rispecchiano”.

Leggermente non è una libreria partita da zero, ma un cambio nome, un nuovo look e soprattutto una gestione più giovanile.
Fino a qualche mese fa, proprio nello stesso posto, si trovava la Libreria Gulliver.
Alessandra ha affiancato per un lungo periodo il vecchio proprietario, conoscendo anche i clienti abituali, e poi, pennello e cacciavite alla mano, ha rinnovato il locale e iniziato la sua nuova avventura!

Ma nelle intenzioni della giovane fiorentina non c’è solo il nuovo aspetto del locale.
Piccoli eventi per adulti e bambini, letture ad alta voce di racconti, brani e fiabe sono solo alcuni degli incontri che vorrebbe organizzare nella libreria: “Mi piacerebbe organizzare appuntamenti libro più uncinetto o corsi pomeridiani di origami o scrittura per bambini”.

“Non ci sono altre librerie nella zona e l’entusiasmo con il quale sono stata accolta mi ha fatto molto piacere” ha concluso Alessandra.

ì